News

26 Oct 2018

ASSICURAZIONE  INTEGRATIVA INFORTUNI IN FORMA COMPLETA

Aon, in qualità di broker esclusivo gestisce la Convenzione Assicurativa “INFORTUNI IN FORMA COMPLETA” aggiudicata dal Consiglio Nazionale Forense  alla compagnia “Cattolica Assicurazioni”.

LA CONVENZIONE, RIVOLTA AGLI AVVOCATI , PREVEDE LA COPERTURA INFORTUNI SIA PROFESSIONALI CHE EXTRAPROFESSIONALI COME DI SEGUITO RIPORTATO.

GARANZIE E CAPITALI ASSICURATI

Vuoi fare un preventivo? clicca qui

CONTATTI

numero verde:  800 178447 

email: avvocaticnf@aon.it

">

CONVENZIONE ASSICURATIVA CONSIGLIO NAZIONALE FORENSE

ASSICURAZIONE  INTEGRATIVA INFORTUNI IN FORMA COMPLETA

Aon, in qualità di broker esclusivo gestisce la Convenzione Assicurativa “INFORTUNI IN FORMA COMPLETA” aggiudicata dal Consiglio Nazionale Forense  alla compagnia “Cattolica Assicurazioni”.

LA CONVENZIONE, RIVOLTA AGLI AVVOCATI , PREVEDE LA COPERTURA INFORTUNI SIA PROFESSIONALI CHE EXTRAPROFESSIONALI COME DI SEGUITO RIPORTATO.

GARANZIE E CAPITALI ASSICURATI

Vuoi fare un preventivo? clicca qui

CONTATTI

numero verde:  800 178447 

email: avvocaticnf@aon.it

23 Apr 2019

Il 5 e il 6 aprile si terrà a Roma la sessione ulteriore del XXXIV° Congresso Nazionale Forense.

 

Titolo della due giorni: “Il Ruolo dell’avvocato per la democrazia e nella Costituzione”. I focus principali saranno la salvaguardia del ruolo della Giurisdizione per la tutela dei diritti dei cittadini e della collettività, e le prospettive di riforma del Codice di procedura penale.

Aon, main sponsor dell’iniziativa e da sempre al fianco delle Professioni, sarà presente alla due giorni con un corner dedicato, dove i nostri professionisti saranno disponibili per approfondimenti su RC Professionale e altri temi di interesse per i partecipanti. L’appuntamento è all’Ergife Palace Hotel.

 

Per info e agenda: consiglionazionaleforense.it

Leggi l’articolo alla nostra pagina Linkedin: https://www.linkedin.com/company/aon-italia-spa/?viewAsMember=true

">

Il 5 e il 6 aprile si terrà a Roma la sessione ulteriore del XXXIV° Congresso Nazionale Forense.

 

Titolo della due giorni: “Il Ruolo dell’avvocato per la democrazia e nella Costituzione”. I focus principali saranno la salvaguardia del ruolo della Giurisdizione per la tutela dei diritti dei cittadini e della collettività, e le prospettive di riforma del Codice di procedura penale.

Aon, main sponsor dell’iniziativa e da sempre al fianco delle Professioni, sarà presente alla due giorni con un corner dedicato, dove i nostri professionisti saranno disponibili per approfondimenti su RC Professionale e altri temi di interesse per i partecipanti. L’appuntamento è all’Ergife Palace Hotel.

 

Per info e agenda: consiglionazionaleforense.it

Leggi l’articolo alla nostra pagina Linkedin: https://www.linkedin.com/company/aon-italia-spa/?viewAsMember=true

23 Apr 2019

La piattaforma è in manutenzione per permettere alla Compagnia di aggiornare i documenti di polizza e renderli conformi alle nuove disposizioni legislative. Saremo di nuovo online martedì 04 Dicembre.

23 Apr 2019

Vuoi fare un preventivo? clicca qui

Vuoi vedere degli esempio di tariffa? clicca qui

">

Vuoi fare un preventivo? clicca qui

Vuoi vedere degli esempio di tariffa? clicca qui

23 Apr 2019

Vuoi fare un preventivo? clicca qui

">

Vuoi fare un preventivo? clicca qui

23 Apr 2019

Nel linguaggio delle assicurazioni: l’evento che corrisponde al rischio assicurato, ovvero quella situazione che colpisce la polizza, come precisato e definito nella polizza stessa.


Nell’attività del Professionista, sinistro è ad esempio la richiesta danni di un terzo.


Indipendentemente dal fatto che il reclamo sia fondato o meno (aspetto che verrà analizzato durante la successiva fase istruttoria), IL SINISTRO VA DENUNCIATO SULLA POLIZZA!

 

Scarica il MODULO DENUNCIA SINISTRO POLIZZA INFORTUNI COMPLETA
Scarica il MODULO DENUNCIA SINISTRO SEZIONE INFORTUNI
Scarica il MODULO DENUNCIA SINISTRO SEZIONE RESPONSABILITA CIVILE

 

 
">

SINISTRO

Nel linguaggio delle assicurazioni: l’evento che corrisponde al rischio assicurato, ovvero quella situazione che colpisce la polizza, come precisato e definito nella polizza stessa.


Nell’attività del Professionista, sinistro è ad esempio la richiesta danni di un terzo.


Indipendentemente dal fatto che il reclamo sia fondato o meno (aspetto che verrà analizzato durante la successiva fase istruttoria), IL SINISTRO VA DENUNCIATO SULLA POLIZZA!

 

Scarica il MODULO DENUNCIA SINISTRO POLIZZA INFORTUNI COMPLETA
Scarica il MODULO DENUNCIA SINISTRO SEZIONE INFORTUNI
Scarica il MODULO DENUNCIA SINISTRO SEZIONE RESPONSABILITA CIVILE

 

 

23 Apr 2019

Continuano presso gli Ordini Territoriali i convegni  aventi a oggetto la responsabilità professionale e le caratteristiche convenzione del CNF, con grande successo di partecipazione da parte degli avvocati. 
Dopo Torino, Oristano e Livorno le ultime date sono state a Noto (8 giugno), Genova e Savona (12 giugno) e prossimamente ancora Torino (22 giugno) e Monza (26 giugno). Gli incontri si svolgono con il patrocinio del Consiglio Nazionale Forense e alla presenza di autorevoli Consiglieri Nazionali e territoriali.

Per informazioni e organizzazione: avvocaticnf@aon.it  

Scarica il flyer informativo cliccando qui.

">

Continuano presso gli Ordini Territoriali i convegni  aventi a oggetto la responsabilità professionale e le caratteristiche convenzione del CNF, con grande successo di partecipazione da parte degli avvocati. 
Dopo Torino, Oristano e Livorno le ultime date sono state a Noto (8 giugno), Genova e Savona (12 giugno) e prossimamente ancora Torino (22 giugno) e Monza (26 giugno). Gli incontri si svolgono con il patrocinio del Consiglio Nazionale Forense e alla presenza di autorevoli Consiglieri Nazionali e territoriali.

Per informazioni e organizzazione: avvocaticnf@aon.it  

Scarica il flyer informativo cliccando qui.

23 Apr 2019

La nuova normativa si sofferma sul cosiddetto Data Breach (violazione ma non necessariamente sottrazione di dati) imponendo al titolare la notifica all’autorità di controllo senza ingiustificato ritardo e ove possibile entro 72 ore. Se il termine non viene rispettato debbono essere giustificati i motivi del ritardo.

La normativa prevede al riguardo un regime sanzionatorio che si affianca alla potenziale esposizione di richiesta danni da parte degli individui che hanno subito la violazione o sottrazione dei dati  in possesso del titolare.

Le soluzioni assicurative: Aon ha studiato coperture che tutelino il titolare del trattamento e i soggetti responsabili di tutto il processo qualora la violazione dei dati sia dipesa da errori omissioni del titolare stesso ma anche qualora sia dipesa da  comportamenti criminosi di terzi (cyber risk) al fine di risarcire i terzi del danno patito ma anche di rifondere il titolare delle spese sostenute a fronte della violazione ai dati subita dall’esterno.

Per approfondire tutti i particolari della proposta di Aon per gli avvocati, clicca qui

">

Il 25 Maggio 2018 entra in vigore il regolamento UE 2016/679 General Data Protection Regulation (cosiddetto GDPR) che sostituisce la precedente Direttiva Europea 95/46/CE e abroga nelle parti incompatibili il dlgs. 196/03 «Codice in materia di Protezione dei Dati  Personali» (Codice Privacy attualmente in vigore in Italia). Il regolamento ha lo scopo di rafforzare e rendere omogenea la protezione dei dati personali dei cittadini e dei residenti dell’UE.

Sono tenute a rispettare questa nuova normativa tutte le società, aziende imprese ed enti con sede legale nell’Unione Europea o fuori dall’Unione Europea qualora trattino Dati Personali riguardanti persone fisiche dell’Unione Europea.

Il nuovo Regolamento Europeo impone infatti ai soggetti interessati di porre massima attenzione ai processi volti a garantire la sicurezza dei dati personali di cui siano in possesso nel normale esercizio della propria professione/attività e all’opportunità di tutelarsi da possibili attacchi cibernetici  ai sistemi che possano comportare la perdita o la violazione dei dati stessi.

Rispetto alla precedente normativa (Codice Privacy) al fianco delle figure del "Titolare" (colui che determina finalità e mezzi del trattamento) e del "Responsabile del trattamento" ( colui che tratta i dati per conto del titolare), si identifica il "Responsabile per la protezione dei dati (DPO)" (una figura con particolari competenze tecniche che effettua un costante e regolare monitoraggio del rispetto del regolamento). Questa nuova figura professionale è chiamata a mettere in atto misure tecniche e organizzative idonee a garantire un livello di sicurezza adeguato al rischio che garantiscono che chiunque acceda ai dati lo faccia nel rispetto dei propri poteri e dopo idonea istruzione.

La nuova normativa si sofferma sul cosiddetto Data Breach (violazione ma non necessariamente sottrazione di dati) imponendo al titolare la notifica all’autorità di controllo senza ingiustificato ritardo e ove possibile entro 72 ore. Se il termine non viene rispettato debbono essere giustificati i motivi del ritardo.

La normativa prevede al riguardo un regime sanzionatorio che si affianca alla potenziale esposizione di richiesta danni da parte degli individui che hanno subito la violazione o sottrazione dei dati  in possesso del titolare.

Le soluzioni assicurative: Aon ha studiato coperture che tutelino il titolare del trattamento e i soggetti responsabili di tutto il processo qualora la violazione dei dati sia dipesa da errori omissioni del titolare stesso ma anche qualora sia dipesa da  comportamenti criminosi di terzi (cyber risk) al fine di risarcire i terzi del danno patito ma anche di rifondere il titolare delle spese sostenute a fronte della violazione ai dati subita dall’esterno.

Per approfondire tutti i particolari della proposta di Aon per gli avvocati, clicca qui

23 Apr 2019

L'impegno di Aon verso la semplificazione nella gestione della Convenzione del CNF raggiunge un ulteriore risultato: da oggi è possibile sottoscrivere le polizze tramite firma elettronica: non sarà più necessario lo scambio di documentazione cartacea e ogni Avvocato potrà concludere il contratto con un clic.

23 Apr 2019

Nel linguaggio delle assicurazioni: l’evento che corrisponde al rischio assicurato, ovvero quella situazione che colpisce la polizza, come precisato e definito nella polizza stessa.


Nell’attività del Professionista, sinistro è ad esempio la richiesta danni di un terzo.


Indipendentemente dal fatto che il reclamo sia fondato o meno (aspetto che verrà analizzato durante la successiva fase istruttoria), IL SINISTRO VA DENUNCIATO SULLA POLIZZA!

 

Cosa fare o non fare in caso di sinistro clicca qui

 
">

SINISTRO

Nel linguaggio delle assicurazioni: l’evento che corrisponde al rischio assicurato, ovvero quella situazione che colpisce la polizza, come precisato e definito nella polizza stessa.


Nell’attività del Professionista, sinistro è ad esempio la richiesta danni di un terzo.


Indipendentemente dal fatto che il reclamo sia fondato o meno (aspetto che verrà analizzato durante la successiva fase istruttoria), IL SINISTRO VA DENUNCIATO SULLA POLIZZA!

 

Cosa fare o non fare in caso di sinistro clicca qui

 

23 Apr 2019

Come preannunciato dal Ministro Orlando e dal Presidente del CNF Mascherin negli scambi intercorsi nelle scorse settimane, è stato modificato l’obbligo di stipula di assicurazione infortuni a carico degli Avvocati; il Legislatore è intervenuto sull’argomento nella “LEGGE 4 dicembre 2017, n. 172. Conversione in legge, con modificazioni, del decreto-legge 16 ottobre 2017, n. 148, recante disposizioni urgenti in materia finanziaria e per esigenze indifferibili” pubblicata lo scorso 5 dicembre e in particolare nell’articolo 19-novies  di seguito integralmente riportato.

 

Art. 19-novies.
Disposizioni in materia di assicurazione professionale obbligatoria

1. Al comma 2 dell’articolo 12 della legge 31 dicembre 2012, n. 247, le parole: « a sé e » sono soppresse.
— Si riporta il testo del comma 2 dell’articolo 12 della legge 31 dicembre 2012, n. 247 (Nuova disciplina dell’ordinamento della professione forense), come modificato dalla presente legge:
“Art. 12. Assicurazione per la responsabilità civile e assicurazione contro gli infortuni
1. Omissis .

2. All’avvocato, all’associazione o alla società tra professionisti è fatto obbligo di stipulare, anche per il tramite delle associazioni e degli enti previdenziali forensi, apposita polizza a copertura degli infortuni derivanti ai propri collaboratori, dipendenti e praticanti in conseguenza dell’attività svolta nell’esercizio della professione anche fuori dei locali dello studio legale, anche in qualità di sostituto o di collaboratore esterno occasionale. Omissis .”.

 

La nuova formulazione dell’articolo elimina l’obbligo in capo all’Avvocato di assicurare sé stesso contro gli infortuni mentre conferma l’obbligo di stipulare la polizza per i propri collaboratori, alle condizioni contenute nel D.M. 22 settembre 2016.”

">

Come preannunciato dal Ministro Orlando e dal Presidente del CNF Mascherin negli scambi intercorsi nelle scorse settimane, è stato modificato l’obbligo di stipula di assicurazione infortuni a carico degli Avvocati; il Legislatore è intervenuto sull’argomento nella “LEGGE 4 dicembre 2017, n. 172. Conversione in legge, con modificazioni, del decreto-legge 16 ottobre 2017, n. 148, recante disposizioni urgenti in materia finanziaria e per esigenze indifferibili” pubblicata lo scorso 5 dicembre e in particolare nell’articolo 19-novies  di seguito integralmente riportato.

 

Art. 19-novies.
Disposizioni in materia di assicurazione professionale obbligatoria

1. Al comma 2 dell’articolo 12 della legge 31 dicembre 2012, n. 247, le parole: « a sé e » sono soppresse.
— Si riporta il testo del comma 2 dell’articolo 12 della legge 31 dicembre 2012, n. 247 (Nuova disciplina dell’ordinamento della professione forense), come modificato dalla presente legge:
“Art. 12. Assicurazione per la responsabilità civile e assicurazione contro gli infortuni
1. Omissis .

2. All’avvocato, all’associazione o alla società tra professionisti è fatto obbligo di stipulare, anche per il tramite delle associazioni e degli enti previdenziali forensi, apposita polizza a copertura degli infortuni derivanti ai propri collaboratori, dipendenti e praticanti in conseguenza dell’attività svolta nell’esercizio della professione anche fuori dei locali dello studio legale, anche in qualità di sostituto o di collaboratore esterno occasionale. Omissis .”.

 

La nuova formulazione dell’articolo elimina l’obbligo in capo all’Avvocato di assicurare sé stesso contro gli infortuni mentre conferma l’obbligo di stipulare la polizza per i propri collaboratori, alle condizioni contenute nel D.M. 22 settembre 2016.”

23 Apr 2019

Come stabilito dal decreto 22 settembre 2016, diventa obbligatorio per gli avvocati, a partire dall'11 ottobre 2017, stipulare una polizza assicurativa professionale. Nello specifico, tra le responsabilità che la polizza dovrà obbligatoriamente coprire, le principali sono:
 
  • Civile per danni causati a terzi
  • Per danno anche patrimoniale e non, indiretto, permanente, futuro
  • Per colpa grave
 
Indipendentemente dalle normative, all’interno della categoria forense la necessità di avere una buona copertura assicurativa è molto sentita, tanto che la maggior parte dei professionisti aveva provveduto a stipularne una prima che la legge lo imponesse. I motivi per cui scegliere una buona polizza RC professionale, infatti, sono molteplici.
 
Innanzitutto per prevenzione: anche il più scrupoloso degli avvocati, nello svolgimento dell’attività, può incorrere nella circostanza di dover rispondere di danni causati dal proprio operato.
 
In secondo luogo, una buona assicurazione è una garanzia di tranquillità: la copertura assicurativa è a tutti gli effetti uno strumento di lavoro, al pari della competenza tecnica, perché consente di svolgere il proprio mestiere con la necessaria serenità.
 
Infine, una polizza è una tutela del patrimonio del professionista, il quale, in caso di danni, si troverebbe altrimenti a rispondere direttamente con le proprie disponibilità.
  
La scelta del tipo di polizza è quindi un momento importante, e Aon può aiutare nella valutazione di diverse soluzioni sempre all’avanguardia sotto il profilo tecnico ed economicamente competitive.
 
Vuoi saperne di più sulle polizze Aon? Clicca qui.
">
Come stabilito dal decreto 22 settembre 2016, diventa obbligatorio per gli avvocati, a partire dall'11 ottobre 2017, stipulare una polizza assicurativa professionale. Nello specifico, tra le responsabilità che la polizza dovrà obbligatoriamente coprire, le principali sono:
 
  • Civile per danni causati a terzi
  • Per danno anche patrimoniale e non, indiretto, permanente, futuro
  • Per colpa grave
 
Indipendentemente dalle normative, all’interno della categoria forense la necessità di avere una buona copertura assicurativa è molto sentita, tanto che la maggior parte dei professionisti aveva provveduto a stipularne una prima che la legge lo imponesse. I motivi per cui scegliere una buona polizza RC professionale, infatti, sono molteplici.
 
Innanzitutto per prevenzione: anche il più scrupoloso degli avvocati, nello svolgimento dell’attività, può incorrere nella circostanza di dover rispondere di danni causati dal proprio operato.
 
In secondo luogo, una buona assicurazione è una garanzia di tranquillità: la copertura assicurativa è a tutti gli effetti uno strumento di lavoro, al pari della competenza tecnica, perché consente di svolgere il proprio mestiere con la necessaria serenità.
 
Infine, una polizza è una tutela del patrimonio del professionista, il quale, in caso di danni, si troverebbe altrimenti a rispondere direttamente con le proprie disponibilità.
  
La scelta del tipo di polizza è quindi un momento importante, e Aon può aiutare nella valutazione di diverse soluzioni sempre all’avanguardia sotto il profilo tecnico ed economicamente competitive.
 
Vuoi saperne di più sulle polizze Aon? Clicca qui.

23 Apr 2019

Aon è il broker leader nella consulenza dei rischi e delle risorse umane, nell'intermediazione assicurativa e riassicurativa. In Italia, è consulente di 28 gruppi presenti nell'indice FTSE MIB, di oltre 8.000 piccole e medie imprese, e di oltre 700 enti e aziende della Pubblica Amministrazione, di numerosi Consigli e Ordini Professionali, sia nazionali che territoriali.

L'esperienza e la competenza, unite alla preparazione individuale dei professionisti attentamente selezionati che operano quotidianamente nell'interesse dei clienti, si traducono nella capacità di offrire soluzioni a elevato grado di specializzazione. Una specializzazione che rappresenta un asset di grande valore, in termini di ampiezza e dettaglio delle coperture, per il segmento affinity.

Aon è broker del Consiglio Nazionale Forense, organismo per conto del quale gestisce le Convenzioni Assicurative recentemente aggiudicate da una procedura di pubblica evidenza.

">

Aon è il broker leader nella consulenza dei rischi e delle risorse umane, nell'intermediazione assicurativa e riassicurativa. In Italia, è consulente di 28 gruppi presenti nell'indice FTSE MIB, di oltre 8.000 piccole e medie imprese, e di oltre 700 enti e aziende della Pubblica Amministrazione, di numerosi Consigli e Ordini Professionali, sia nazionali che territoriali.

L'esperienza e la competenza, unite alla preparazione individuale dei professionisti attentamente selezionati che operano quotidianamente nell'interesse dei clienti, si traducono nella capacità di offrire soluzioni a elevato grado di specializzazione. Una specializzazione che rappresenta un asset di grande valore, in termini di ampiezza e dettaglio delle coperture, per il segmento affinity.

Aon è broker del Consiglio Nazionale Forense, organismo per conto del quale gestisce le Convenzioni Assicurative recentemente aggiudicate da una procedura di pubblica evidenza.

23 Apr 2019

Aon, in quanto broker assicurativo esclusivo del CNF, può gestire Convenzioni Assicurative a condizioni favorevoli per gli Avvocati e gli Ordini Professionali. Le polizze RC Professionali AON, oltre a rispettare quanto previsto dal Decreto Ministeriale 22 settembre 2016, possono garantire:
 
  • Copertura di tutti i danni provocati nell’esercizio dell’attività
  • Copertura della responsabilità civile derivante da fatti colposi o dolosi di collaboratori, praticanti, dipendenti, sostituti processuali
  • Responsabilità per danni derivanti dalla custodia di documenti, somme di denaro, titoli e valori ricevuti in deposito, senza sottolimiti
  • Copertura della responsabilità solidale dell’avvocato
  • Retroattività illimitata 
  • Ultrattività illimitata (prima convenzione in Italia con questa caratteristica)
  • Nessun recesso da parte dell’Assicuratore in caso di sinistro
  • Copertura RCT-RCO: proprietà e/o conduzione dello studio e responsabilità civile verso dipendenti
  • Facoltà di reintegro del massimale in caso di sinistro (prima convenzione in Italia con questa caratteristica)
  • Deeming clause
  • Premi a partire da € 117 per giovani avvocati
  • Combinazioni assicurative senza franchigia
  • Copertura dell’attività dell’Avvocato Dipendente di Ente Pubblico
  • Copertura a richiesta anche dell’attività di Consigliere di Amministrazione, Membro dell’Organismo di Vigilanza Sindaco, Revisore legale
  • Copertura a richiesta della responsabilità amministrativo-contabile
  • Cyber liability
  • Facoltà di raddoppiare i massimali previsti dalla normativa per la responsabilità civile
  • Possibilità di sottoscrivere Responsabilità Civile e Infortuni con unico contratto
  • Possibilità di personalizzare la copertura infortuni oltre ai minimi di legge
La convenzione, con un unico contratto, offre inoltre costi e condizioni impareggiabili, tra cui:
  • Capitale in caso di morte: € 100.000,00 
  • Capitale invalidità permanente: € 100.000,00
  • Diaria giornaliera da inabilità temporanea: € 50,00
  • Premio pro capite € 43,65
 
Vuoi scoprire i dettagli della polizza? Clicca qui
">
Aon, in quanto broker assicurativo esclusivo del CNF, può gestire Convenzioni Assicurative a condizioni favorevoli per gli Avvocati e gli Ordini Professionali. Le polizze RC Professionali AON, oltre a rispettare quanto previsto dal Decreto Ministeriale 22 settembre 2016, possono garantire:
 
  • Copertura di tutti i danni provocati nell’esercizio dell’attività
  • Copertura della responsabilità civile derivante da fatti colposi o dolosi di collaboratori, praticanti, dipendenti, sostituti processuali
  • Responsabilità per danni derivanti dalla custodia di documenti, somme di denaro, titoli e valori ricevuti in deposito, senza sottolimiti
  • Copertura della responsabilità solidale dell’avvocato
  • Retroattività illimitata 
  • Ultrattività illimitata (prima convenzione in Italia con questa caratteristica)
  • Nessun recesso da parte dell’Assicuratore in caso di sinistro
  • Copertura RCT-RCO: proprietà e/o conduzione dello studio e responsabilità civile verso dipendenti
  • Facoltà di reintegro del massimale in caso di sinistro (prima convenzione in Italia con questa caratteristica)
  • Deeming clause
  • Premi a partire da € 117 per giovani avvocati
  • Combinazioni assicurative senza franchigia
  • Copertura dell’attività dell’Avvocato Dipendente di Ente Pubblico
  • Copertura a richiesta anche dell’attività di Consigliere di Amministrazione, Membro dell’Organismo di Vigilanza Sindaco, Revisore legale
  • Copertura a richiesta della responsabilità amministrativo-contabile
  • Cyber liability
  • Facoltà di raddoppiare i massimali previsti dalla normativa per la responsabilità civile
  • Possibilità di sottoscrivere Responsabilità Civile e Infortuni con unico contratto
  • Possibilità di personalizzare la copertura infortuni oltre ai minimi di legge
La convenzione, con un unico contratto, offre inoltre costi e condizioni impareggiabili, tra cui:
  • Capitale in caso di morte: € 100.000,00 
  • Capitale invalidità permanente: € 100.000,00
  • Diaria giornaliera da inabilità temporanea: € 50,00
  • Premio pro capite € 43,65
 
Vuoi scoprire i dettagli della polizza? Clicca qui

23 Apr 2019

La convenzione, rivolta agli avvocati, prevede la copertura degli infortuni sia professionali che extraprofessionali con premi, condizioni e franchigie assolutamente competitivi.

Preventivi e sottoscrizioni sono disponibili on line su OneAffinity a partire da oggi.

">

Aon, in qualità di broker esclusivo del Consiglio Nazionale Forense gestisce la Convenzione Assicurativa "INFORTUNI IN FORMA COMPLETA" aggiudicata dal Consiglio Nazionale Forense alla compagnia "Cattolica Assicurazioni".

La convenzione, rivolta agli avvocati, prevede la copertura degli infortuni sia professionali che extraprofessionali con premi, condizioni e franchigie assolutamente competitivi.

Preventivi e sottoscrizioni sono disponibili on line su OneAffinity a partire da oggi.

23 Apr 2019

Abbiamo diviso le domande più frequenti in quattro diverse categorie:

  1. Hai domande su RC?
  2. Hai domande sulle coperture infortuni?
  3. Hai domande sulla piattaforma?
  4. Hai domande sui sinistri?

 

Hai domande su RC?

 

  1. Quando parte la copertura?
  1. La decorrenza della polizza sarà quella scelta in sede di compilazione del questionario online. La polizza ha efficacia dalla data di pagamento.

 

  1. Quanto dura la polizza?
  2. La polizza ha durata annuale con tacito rinnovo, la convenzione tra il consiglio e la compagnia ha durata di 3 anni.

 

  1. Quando scade la polizza?
  1. Il primo periodo di assicurazione avrà scadenza l’ultimo giorno del mese scelto per la decorrenza nell’anno successivo. Per esempio dal 18/10/2018 al 31/10/2019. Dal secondo anno la polizza scade annualmente.

 

  1. Quanto dura il preventivo?
  1. Il preventivo ha validità 30 giorni.

 

  1. La polizza ha il tacito rinnovo?
  1. Si

 

  1. Quali sono i termini di disdetta?
  1. 30 giorni per la Sezione RC Professionale - 60 giorni per la Sezione Infortuni

 

  1. Chi copre la mia polizza RC?
  1. L’assicurazione vale per la responsabilità derivante da fatto doloso o colposo delle persone delle quali il Contraente o l’Assicurato debba rispondere, quali a titolo esemplificativo collaboratori, praticanti, dipendenti, sostituti processuali, senza rivalsa nei loro confronti a meno che costoro abbiano agito con dolo.

 

  1. La polizza che retroattività ha?
  1. Illimitata

 

  1. La polizza che ultrattività ha?
  1. E’ la prima in Italia ad averla illimitata.

 

  1. Quale fatturato devo indicare?
  1. Il valore dell'ultimo anno solare. Il fatturato richiesto è così definito: "costituito dagli introiti totali netti IVA contabilizzati nella dichiarazione IVA relativa all'ultimo esercizio chiuso; per introiti netti IVA si intende il cumulo dei compensi più qualunque altra spettanza per consulenze o altre prestazioni inerenti la professione, il tutto al netto di ogni onere o spesa. L'importo corrisponde al fatturato, eventualmente maggiorato del fatturato riferibile all'attività di Consigliere di Amministrazione e/o Sindaco di Società o altri Enti e/o Revisore Legale e/o Membro di Organo di Vigilanza”.

 

  1. Quale fatturato devo indicare se non ho percepito compensi?
  1. Zero

 

  1. Quando viene applicata la tariffa giovani?
  1. Si considera Giovane Avvocato colui che è iscritto Albo da meno di un anno e solo per il primo anno di Assicurazione.

 

  1. E' possibile modificare i termini di polizza?
  1. La polizza ha un testo standard che è stato oggetto di Gara Pubblica. Non sono quindi previste modificazioni.

 

  1. E' possibile attivare le garanzie aggiuntive in un secondo tempo?
  1. Si, ma è necessario inviare una mail alla casella dedicata avvocaticnf@aon.it

 

  1. La polizza comprende le spese di difesa?
  1. La polizza, vd. Art. 23, prevede che siano a carico degli assicuratori le spese sostenute per resistere all’azione promossa contro l’assicurato (Art. 1917 c.c.)

 

  1. E' previsto uno sconto di premio se si è iscritti ad un Ordine territoriale?
  1. Sono previsti sconti per per gli appratenti a Ordini che hanno raggiunto almeno il 5% degli iscritti assicurati.
    Se previsto lo sconto viene applicato direttamente dalla piattaforma.

 

 

Hai domande sulle coperture infortuni?

 

  1. Quale differenza c’è tra la sezione infortuni della polizza RC Professionale e la polizza infortuni “in forma completa” con Cattolica Assicurazioni?
  1. La sezione Infortuni collegata alla polizza RC Professionale copre esclusivamente gli infortuni professionali con i capitali minimi e le previsioni contenute nel D.M. istitutivo dell’obbligo assicurativo. La polizza infortuni “in forma completa” prevede invece garanzie più ampie, la copertura degli infortuni sia in ambito sia professionale che extraprofessionale e consente la scelta di diverse opzioni di copertura.

 

  1. Posso acquistare solo la polizza infortuni?
  1. Si, ma solo aderendo alla polizza infortuni in forma completa. (Compagnia Cattolica Assicurazioni).

 

  1. La polizza infortuni è obbligatoria?
  1. La polizza infortuni non è più obbligatoria, per cui non è attivata in automatico.

 

  1. Posso assicurare anche i praticanti e i collaboratori?
  1. Si, sia nella sezione infortuni della polizza RC professionale, sia nella polizza infortuni completa con Cattolica Assicurazioni.

 

  1. Posso apportare variazioni alla polizza infortuni in corso d’anno?
  1. E’ possibile apportare variazioni in corso d’anno inviando una mail alla casella dedicata avvocaticnf@aon.it

 

Hai domande sulla piattaforma?

 

  1. Cosa devo fare se l'Albo non mi fornisce in numero di iscrizione?
  1. Il campo è obbligatorio; per ovviare e procedere con la compilazione è possibile inserire un numero fittizio tipo "00000".

 

  1. E' possibile annullare un preventivo?
  1. E' necessario richiedere l'annullamento del preventivo direttamente ad AON scrivendo una mail alla casella di posta dedicata avvocaticnf@aon.it.

 

  1. Possibilità di modificare un preventivo?
  1. No, una volta portato a termine e salvato, il preventivo non è più modificabile. Se un preventivo è sbagliato, dovrà essere ricompilato un nuovo preventivo. Con il tasto "Duplica" è possibile riportare tutti i dati precedentemente inseriti, modificando solo i riferimenti non corretti.

 

  1. Cosa devo fare se non riesco ad accedere con Username e Password?
  1. E’ possibile recuperare le proprie credenziali tramite il processo di “Recupera password”.

 

  1. Di quale documentazione ho bisogno per fare un preventivo?
  2. Per la compilazione del questionario non serve allegare alcun documento. Sarà necessario solo il numero di iscrizione all'Albo e il valore del fatturato dell'ultimo anno solare.

 

  1. Dove trovo le istruzioni di pagamento?
  1. Potrà pagare a mezzo di carta di credito o bonifico tramite le coordinate poste sul modulo a Pagina 4.

 

Hai domande sui sinistri?

Se hai domande sui sinsitri vai alla pagina dedicata cliccando qui.

">

Abbiamo diviso le domande più frequenti in quattro diverse categorie:

  1. Hai domande su RC?
  2. Hai domande sulle coperture infortuni?
  3. Hai domande sulla piattaforma?
  4. Hai domande sui sinistri?

 

Hai domande su RC?

 

  1. Quando parte la copertura?
  1. La decorrenza della polizza sarà quella scelta in sede di compilazione del questionario online. La polizza ha efficacia dalla data di pagamento.

 

  1. Quanto dura la polizza?
  2. La polizza ha durata annuale con tacito rinnovo, la convenzione tra il consiglio e la compagnia ha durata di 3 anni.

 

  1. Quando scade la polizza?
  1. Il primo periodo di assicurazione avrà scadenza l’ultimo giorno del mese scelto per la decorrenza nell’anno successivo. Per esempio dal 18/10/2018 al 31/10/2019. Dal secondo anno la polizza scade annualmente.

 

  1. Quanto dura il preventivo?
  1. Il preventivo ha validità 30 giorni.

 

  1. La polizza ha il tacito rinnovo?
  1. Si

 

  1. Quali sono i termini di disdetta?
  1. 30 giorni per la Sezione RC Professionale - 60 giorni per la Sezione Infortuni

 

  1. Chi copre la mia polizza RC?
  1. L’assicurazione vale per la responsabilità derivante da fatto doloso o colposo delle persone delle quali il Contraente o l’Assicurato debba rispondere, quali a titolo esemplificativo collaboratori, praticanti, dipendenti, sostituti processuali, senza rivalsa nei loro confronti a meno che costoro abbiano agito con dolo.

 

  1. La polizza che retroattività ha?
  1. Illimitata

 

  1. La polizza che ultrattività ha?
  1. E’ la prima in Italia ad averla illimitata.

 

  1. Quale fatturato devo indicare?
  1. Il valore dell'ultimo anno solare. Il fatturato richiesto è così definito: "costituito dagli introiti totali netti IVA contabilizzati nella dichiarazione IVA relativa all'ultimo esercizio chiuso; per introiti netti IVA si intende il cumulo dei compensi più qualunque altra spettanza per consulenze o altre prestazioni inerenti la professione, il tutto al netto di ogni onere o spesa. L'importo corrisponde al fatturato, eventualmente maggiorato del fatturato riferibile all'attività di Consigliere di Amministrazione e/o Sindaco di Società o altri Enti e/o Revisore Legale e/o Membro di Organo di Vigilanza”.

 

  1. Quale fatturato devo indicare se non ho percepito compensi?
  1. Zero

 

  1. Quando viene applicata la tariffa giovani?
  1. Si considera Giovane Avvocato colui che è iscritto Albo da meno di un anno e solo per il primo anno di Assicurazione.

 

  1. E' possibile modificare i termini di polizza?
  1. La polizza ha un testo standard che è stato oggetto di Gara Pubblica. Non sono quindi previste modificazioni.

 

  1. E' possibile attivare le garanzie aggiuntive in un secondo tempo?
  1. Si, ma è necessario inviare una mail alla casella dedicata avvocaticnf@aon.it

 

  1. La polizza comprende le spese di difesa?
  1. La polizza, vd. Art. 23, prevede che siano a carico degli assicuratori le spese sostenute per resistere all’azione promossa contro l’assicurato (Art. 1917 c.c.)

 

  1. E' previsto uno sconto di premio se si è iscritti ad un Ordine territoriale?
  1. Sono previsti sconti per per gli appratenti a Ordini che hanno raggiunto almeno il 5% degli iscritti assicurati.
    Se previsto lo sconto viene applicato direttamente dalla piattaforma.

 

 

Hai domande sulle coperture infortuni?

 

  1. Quale differenza c’è tra la sezione infortuni della polizza RC Professionale e la polizza infortuni “in forma completa” con Cattolica Assicurazioni?
  1. La sezione Infortuni collegata alla polizza RC Professionale copre esclusivamente gli infortuni professionali con i capitali minimi e le previsioni contenute nel D.M. istitutivo dell’obbligo assicurativo. La polizza infortuni “in forma completa” prevede invece garanzie più ampie, la copertura degli infortuni sia in ambito sia professionale che extraprofessionale e consente la scelta di diverse opzioni di copertura.

 

  1. Posso acquistare solo la polizza infortuni?
  1. Si, ma solo aderendo alla polizza infortuni in forma completa. (Compagnia Cattolica Assicurazioni).

 

  1. La polizza infortuni è obbligatoria?
  1. La polizza infortuni non è più obbligatoria, per cui non è attivata in automatico.

 

  1. Posso assicurare anche i praticanti e i collaboratori?
  1. Si, sia nella sezione infortuni della polizza RC professionale, sia nella polizza infortuni completa con Cattolica Assicurazioni.

 

  1. Posso apportare variazioni alla polizza infortuni in corso d’anno?
  1. E’ possibile apportare variazioni in corso d’anno inviando una mail alla casella dedicata avvocaticnf@aon.it

 

Hai domande sulla piattaforma?

 

  1. Cosa devo fare se l'Albo non mi fornisce in numero di iscrizione?
  1. Il campo è obbligatorio; per ovviare e procedere con la compilazione è possibile inserire un numero fittizio tipo "00000".

 

  1. E' possibile annullare un preventivo?
  1. E' necessario richiedere l'annullamento del preventivo direttamente ad AON scrivendo una mail alla casella di posta dedicata avvocaticnf@aon.it.

 

  1. Possibilità di modificare un preventivo?
  1. No, una volta portato a termine e salvato, il preventivo non è più modificabile. Se un preventivo è sbagliato, dovrà essere ricompilato un nuovo preventivo. Con il tasto "Duplica" è possibile riportare tutti i dati precedentemente inseriti, modificando solo i riferimenti non corretti.

 

  1. Cosa devo fare se non riesco ad accedere con Username e Password?
  1. E’ possibile recuperare le proprie credenziali tramite il processo di “Recupera password”.

 

  1. Di quale documentazione ho bisogno per fare un preventivo?
  2. Per la compilazione del questionario non serve allegare alcun documento. Sarà necessario solo il numero di iscrizione all'Albo e il valore del fatturato dell'ultimo anno solare.

 

  1. Dove trovo le istruzioni di pagamento?
  1. Potrà pagare a mezzo di carta di credito o bonifico tramite le coordinate poste sul modulo a Pagina 4.

 

Hai domande sui sinistri?

Se hai domande sui sinsitri vai alla pagina dedicata cliccando qui.

23 Apr 2019

Si avvertono i gentili Clienti che a causa di problemi tecnici il prodotto AVVOCATI CNF Convenzione AIG Gara Nazionale è temporaneamente in manutenzione e verrà riaperto a breve.